Presa

Il PROGETTO LIFE + MANEV

Valutazione e gestione delle tecnologie di trattamento dei reflui zootecnici per la tutela ambientale e la sostenibilità della zootecnia in Europa: MANEV.

Manev è un progetto europeo di dimostrazione su larga scala, nell'ambito del programma LIFE + Politica e governance ambientali, il cui obiettivo principale è quello di migliorare la protezione dell'ambiente e la sostenibilità degli allevamenti intensivi. Promuovere l'utilizzo di tecnologie di trattamento nelle diverse aree sature o con eccedenze nella produzione di reflui zootecnici in tutta Europa.

Il progetto si compone di 8 partner. Verranno valutate 13 tecnologie di trattamento e sistemi di gestione degli effluenti di allevamento, che si trovano in 8 regioni con allevamenti di suini intensivi appartenenti a 4 paesi europei, nel progetto verrà stabilito un protocollo comune di monitoraggio e valutazione. I risultati di ogni valutazione possono essere tradotti in unità di CO2 equivalente in modo da definire il loro contributo alla lotta contro il cambiamento climatico.

Con i risultati ottenuti da queste valutazioni sarà possibile sviluppare uno strumento di supporto alle decisioni che permetta di valutare le soluzioni da adottare nelle diverse realtà locali. I confronti saranno di tipo tecnologico e ambientale, ma anche sociale, economico, per ogni area di studio.

In questo modo, l'Europa potrà fornire uno strumento comune di valutazione per le diverse tecnologie a beneficio sia del settore agricolo (ricerca per la tecnologia ottimale), sia dell'amministrazione del territorio (controllo ambientale e la promozione dell'uso di tecnologie).

DURATA: 48 mesi (gennaio 2011 - dicembre 2014)

BILANCIO del PROGETTO:

  • Totale: 4.165.832 €
  • Cofinanziamento europeo: 2.076.153 €

Azione: Scenario CEBAS-CSIC

Monitoraggio e valutazione delle strategie di gestione degli effluenti nella regione di Murcia (Spagna).

CEBAS-CSIC monitorerà e valuterà il compostaggio del liquame a Murcia secondo il protocollo comune di monitoraggio. Sono previste le seguenti attività:

  1. Valutazione della distribuzione del liquame suino nella regione di Murcia ed individuazione dei “punti chiave” in cui il liquame è prodotto in eccesso rispetto al terreno agricolo disponibile.
  2. Identificazione di terreni agricoli idonei per l'applicazione di liquame suino in base alla coltura e ai bilanci dei nutrienti.
  3. Introduzione dei requisiti tecnici per la trasformazione di liquami suini attraverso il compostaggio. Determinazione della fattibilità del processo di compostaggio come alternativa per il riutilizzo degli effluenti suini nella regione di Murcia.
  4. Fattibilità della combinazione di digestione anaerobica e compostaggio del digestato per la gestione dei reflui. Verrà studiato un sistema di compostaggio per la trasformazione del digestato derivante da digestione anaerobica di liquame suino prodotto in impianti di biogas.
  5. Identificazione dei vantaggi e dei limiti del compost di letame e liquame: economici, ambientali ed agricoli.
  6. Indicatori ambientali e di qualità delle tecnologie di compostaggio: questi indicatori saranno esaminati evidenziando i fattori più rilevanti applicabili al liquame suino.
  7. Incidenza del compostaggio sul ciclo del carbonio: conservazione e consumo di Carbonio: è necessario che ci sia un equilibrio tra le emissioni di CO2 derivanti da compostaggio e quelle successive dopo l’uso del suolo, che confrontate alle emissioni dopo applicazione diretta del liquame tal quale, servono per determinare la quantità di C-conservato, e la migliore opzione per il sequestro del carbonio.
Compostaggio

Foto


  • Processo di separazione S/L in azienda selezionada.