Presa

Il PROGETTO LIFE + MANEV

Valutazione e gestione delle tecnologie di trattamento dei reflui zootecnici per la tutela ambientale e la sostenibilità della zootecnia in Europa: MANEV.

Manev è un progetto europeo di dimostrazione su larga scala, nell'ambito del programma LIFE + Politica e governance ambientali, il cui obiettivo principale è quello di migliorare la protezione dell'ambiente e la sostenibilità degli allevamenti intensivi. Promuovere l'utilizzo di tecnologie di trattamento nelle diverse aree sature o con eccedenze nella produzione di reflui zootecnici in tutta Europa.

Il progetto si compone di 8 partner. Verranno valutate 13 tecnologie di trattamento e sistemi di gestione degli effluenti di allevamento, che si trovano in 8 regioni con allevamenti di suini intensivi appartenenti a 4 paesi europei, nel progetto verrà stabilito un protocollo comune di monitoraggio e valutazione. I risultati di ogni valutazione possono essere tradotti in unità di CO2 equivalente in modo da definire il loro contributo alla lotta contro il cambiamento climatico.

Con i risultati ottenuti da queste valutazioni sarà possibile sviluppare uno strumento di supporto alle decisioni che permetta di valutare le soluzioni da adottare nelle diverse realtà locali. I confronti saranno di tipo tecnologico e ambientale, ma anche sociale, economico, per ogni area di studio.

In questo modo, l'Europa potrà fornire uno strumento comune di valutazione per le diverse tecnologie a beneficio sia del settore agricolo (ricerca per la tecnologia ottimale), sia dell'amministrazione del territorio (controllo ambientale e la promozione dell'uso di tecnologie).

DURATA: 48 mesi (gennaio 2011 - dicembre 2014)

BILANCIO del PROGETTO:

  • Totale: 4.165.832 €
  • Cofinanziamento europeo: 2.076.153 €

Azione: Scenario ITACyL

Monitoraggio e valutazione dei processi basati sulla separazione solido-liquido e sulla nitrificazione-denitrificazione biologica della frazione liquida (Castilla y León, Spagna).

ITACyL valuterà un impianto di trattamento, messo a punto dalla società RECUDENS SL, situato presso l’allevamento La Corredera II. L’impianto è costituito da una fase di separazione solido-liquido (con aggiunta di coagulanti e flocculanti) e da un trattamento della frazione liquida mediante nitrificazione-denitrificazione.

La frazione liquida ottenuta sarà utilizzata per la fertirrigazione e la frazione solida per la concimazione delle aree coltivate.

L'obiettivo principale di questa azione è di valutare sia l'influenza del tempo di stoccaggio sulle rese di separazione solido-liquido, sia l’ottimizzazione della tipologia e delle dosi di flocculante e coagulante utilizzato, al fine di ridurre i costi e di ottenere un contenuto di solidi adeguato alle fasi successive.

Riguardo a questo ultimo aspetto, con questo pre-trattamento l'aerazione necessaria per la successiva fase di trattamento biologico della frazione liquida sarà ridotta e ottimizzata grazie alla rimozione dei solidi.

Schema

Foto


  • Separatore solido-liquido


  • Vasca di sedimentazione dei solidi dopo l'aggiunta di polimeri.


  • Vasca biologica di trattamento e vasca di sedimentazione.


  • Lagone di stocaggio della fraziones liquida finale