Presa

Il PROGETTO LIFE + MANEV

Valutazione e gestione delle tecnologie di trattamento dei reflui zootecnici per la tutela ambientale e la sostenibilità della zootecnia in Europa: MANEV.

Manev è un progetto europeo di dimostrazione su larga scala, nell'ambito del programma LIFE + Politica e governance ambientali, il cui obiettivo principale è quello di migliorare la protezione dell'ambiente e la sostenibilità degli allevamenti intensivi. Promuovere l'utilizzo di tecnologie di trattamento nelle diverse aree sature o con eccedenze nella produzione di reflui zootecnici in tutta Europa.

Il progetto si compone di 8 partner. Verranno valutate 13 tecnologie di trattamento e sistemi di gestione degli effluenti di allevamento, che si trovano in 8 regioni con allevamenti di suini intensivi appartenenti a 4 paesi europei, nel progetto verrà stabilito un protocollo comune di monitoraggio e valutazione. I risultati di ogni valutazione possono essere tradotti in unità di CO2 equivalente in modo da definire il loro contributo alla lotta contro il cambiamento climatico.

Con i risultati ottenuti da queste valutazioni sarà possibile sviluppare uno strumento di supporto alle decisioni che permetta di valutare le soluzioni da adottare nelle diverse realtà locali. I confronti saranno di tipo tecnologico e ambientale, ma anche sociale, economico, per ogni area di studio.

In questo modo, l'Europa potrà fornire uno strumento comune di valutazione per le diverse tecnologie a beneficio sia del settore agricolo (ricerca per la tecnologia ottimale), sia dell'amministrazione del territorio (controllo ambientale e la promozione dell'uso di tecnologie).

DURATA: 48 mesi (gennaio 2011 - dicembre 2014)

BILANCIO del PROGETTO:

  • Totale: 4.165.832 €
  • Cofinanziamento europeo: 2.076.153 €

Azione: Scenario CRPA

Monitoraggio e valutazione dei processi basati sull’utilizzo dell’ energia rinnovabile da biogas per la gestione del contenuto di azoto e delle emissioni di gas serra da liquame suino in regione Emilia–Romagna (Italia).

Il CRPA ha programmato di monitorare, in regione Emilia-Romagna, due diversi sistemi di trattamento:

  1. a) Sistema di rimozione dell’azoto contenuto nei liquami basato sulla riduzione del potere inquinante (processo SHARON e MBR).

    b) Sistema di recupero dell’azoto e del fosforo contenuto nei liquami per la loro valorizzazione agronomica (strippaggio).

    Questi sistemi sono applicati in due impianti di trattamento descritti di seguito:

    1. Digestione anaerobica + processo Sharon (a livello aziendale). Analisi e valutazione di un impianto di trattamento di liquami suini a Basilicagoiano (Parma). E’ presente un’ unità di digestione anaerobica che fornirà energia al sistema di trattamento della frazione chiarificata del liquame tramite un processo innovativo di nitrificazione-denitrificazione, denominato Sharon (utilizzando un sistema SBR, sviluppato in collaborazione con la ditta SIBA, ex SAGIDEP). L’impianto è un prototipo di volume pari a 2,4 m3 e ha una capacità di trattamento di 0,35-1 m3/giorno di liquame dopo digestione anaerobica.

      Impianto aziendale digestione anaerobica + processo Sharon
    2. Digestione anaerobica + processo di separazione solido/liquido + strippaggio + processo di nitrificazione-denitrificazione. Controllo e monitoraggio di un impianto di trattamento, sviluppato dalla ditta Idroengineering, installato presso un allevamento di suini a ciclo chiuso di circa 800 scrofe e con una produzione giornaliera di liquame di 100-120 m3. L’ Azienda San Salvatore, nella quale è ubicato l’impianto, si trova a Sospiro (Cremona).

    La linea di processo è costituita dalle seguenti fasi:

    1. Digestione anaerobica della frazione addensata/ispessita dalla flottazione del liquame suino, in miscela con sottoprodotti agroindustriali. Il biogas viene utilizzato in un cogeneratore di potenza elettrica pari a 250 kW.
    2. Una separazione solido/liquida del digestato tramite centrifuga.
    3. Strippaggio dell’ammoniaca della frazione chiarificata proveniente dalla flottazione e dalla centrifuga.
    4. Trattamento aerobico con nitrificazione-denitrificazione dell’effluente dall’unità di strippaggio con Reattore Biologico a Membrana (MBR).


    digestione anaerobica + separazione con centrifuga + strippaggio + MBR
  2. Photos


    • Impianto pilota: Digestione anaerobica + Processo Sharon.


    • Impianto di strippaggio